Eric Clapton in tour, nuova data italiana per il 2022

Eric_Clapton
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Doveva essere il 2020 l’anno del ritorno in Italia dopo tanto tempio di Eric Clapton ma, a causa dell’emergenza pandemica, i due concerti di Milano e Bologna che erano andati sold out in pochi giorni sono dovuti essere rimandati per due volte. Adesso che i due eventi sono saldamente confermati per il 2022, il chitarrista inglese ha deciso di accontentare le numerose richieste dei suoi fans italiani ed ha aggiunto un terzo concerto nel nostro paese. Eric Clapton salirà così di nuovo sul palco dell’Unipol Arena di Bologna la sera di Sabato 21 Maggio 2022 dando la possibilità ad ancora più appassionati di applaudire il suo ritorno sulle scene Italiane.

I biglietti per questo attesissimo terzo concerto andranno in vendita a partire da Giovedì 20 Maggio alle ore 9 attraverso una presale dedicata agli ascoltatori di Virgin Radio le cui modalità di partecipazione possono essere trovate sul sito della radio, www.virginradio.it. Da Sabato 22 Maggio alle ore 10 sarà invece aperta la vendita per i rimanenti biglietti, con informazioni reperibili su www.dalessandroegalli.com. I biglietti per lo spettacolo di Milano (previsto per il 6 giugno 2020 e già posticipato al 26 maggio 2021) rimarranno validi per la data del 18 maggio 2022, mentre i biglietti per lo spettacolo di Bologna (previsto per l’8 giugno 2020 e già posticipato al 28 maggio 2021) rimarranno validi per la data del 20 maggio 2022.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»