Russiagate, su Donald Trump lo spettro dell’impeachment

"L'ostruzione alla giustizia e' un reato molto grave"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – La procedura di impeachment per Donald Trump potrebbe essere vicina. Se venissero confermate le dichiarazioni dell’ex capo dell’Fbi James Comey, infatti, l’accusa di “ostruzione della giustizia” potrebbe travolgere la Casa Bianca. Lo sostiene il senatore del Maine Angus King, indipendente le cui posizioni hanno spesso riflettuto l’emergere di orientamenti diffusi.

Ieri Comey aveva parlato di un memorandum in cui il presidente gli chiedeva espressamente di sospendere le indagini sul consigliere per la sicurezza nazionale Michael Flynn, indagato per i suoi rapporti con la Russia. Intervistando il senatore, il reporter della ‘Cnn’ Wolf Blitzer ha chiesto: “Se queste affermazioni sono vere, ci avviciniamo alla procedura di impeachment?”. “Mio malgrado devo dire di si'”, ha risposto King. “L’ostruzione alla giustizia e’ un reato molto grave“.

Il senatore si e’ aggiunto cosi’ ai numerosi legislatori democratici che hanno gia’ ventilato la possibilita’ di avviare la procedura di messa in stato di accusa nel caso in cui le dichiarazioni di Comey fossero confermate e giudicate veritiere. Mentre i democratici chiedono a gran voce nuove audizioni sul caso e un’inchiesta indipendente, molti repubblicani aspettano “di saperne di piu'” per prendere posizione, sottolinea il reporter della ‘Cnn’ Stephen Collinson. Che nel suo articolo si chiede: “Di chi si fidera’ l’America?”

 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»