Pd, Rosato: “Coalizione con Alfano, Mdp e D’Alema”

Il capogruppo dem alla camera apre agli 'scissionisti'
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Con il ‘rosatellum’, il sistema elettorale che prevede il 50 per cento di collegi uninominali e il 50 per cento di recupero proporzionale, “si disegna una coalizione di centrosinistra ‘soft’” che e’ “logico costruire partendo dall’attuale esperienza di governo: con Mdp e anche Alfano” e senza neppure escludere la candidatura di D’Alema.

Il capogruppo del Pd alla Camera Ettore Rosato, ospite di Rainews 24, disegna un possibile scenario politico alla luce della proposta che il Pd deposita oggi sulla legge elettorale. Rosato premette che lui non annuncia alleanze. “Dico solo che se bisogna costruire alleanze, dobbiamo partire dall’alleanza di governo. Mi sembra logico”.

Da questo punto di vista “i collegi consentono di farlo. Tenendo in considerazione anche Mdp, che sostengono il governo, anche se spesso non ce ne accorgiamo… E anche Alfano, perche’ no”.

Ettore Rosato non esclude neppure un’alleanza che contempli la candidatura di D’Alema, nonostante che alcuni esponenti del Pd, compreso Renzi, lo abbiano escluso. “La politica del paese- dice il presidente dei deputati dem- non si puo’ fare in base allo scontro personale. Siamo preoccupati di garantire un governo all’Italia. E’ chiaro che quando ci si mette insieme bisogna avere le idee chiare per presentarsi agli elettori. Non ci si puo’ contraddire il giorno dopo”.

L’esponente del Pd sintetizza: “Se ci saranno le condizioni costruiremo una coalizione con tutti coloro con  i quali stiamo lavorando oggi al governo“. Ma le primarie di coalizione per scegliere il candidato premier sono possibili? “Abbiamo previsto una coalizione soft, non e’ che la costituzione prevede un capo della coalizione. Decideremo cosa fare nel momento che si costruisce un patto di governo che riguarda i collegi”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»