Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Scuola. Renzi contro il boicottaggio degli scrutini: “Non si gioca sulla pelle dei ragazzi”

ROMA - "Io credo che chi ha a cuore
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

matteo renziROMA – “Io credo che chi ha a cuore di parlare di scuola troverà nel governo un interlocutore attento“. Lo dice il premier Matteo Renzi intervistato a ‘L’Arena’ su Raiuno, parlando del ddl sulla ‘buona scuola’ su cui, sottolinea, “decide il parlamento”.

“Alcuni professori debbono capire che non si puo’ minacciare il blocco degli scrutini, non si puo’ giocare sulla pelle dei ragazzi”, prosegue Renzi. “Chi boicotta gli Invalsi- aggiunge- non fa un bell’esempio di educazione civica. Se ci sono dei test da fare si fanno, se ci sono degli scrutini si fanno”.

Sulla riforma della scuola “ci sono stati degli errori di comunicazione ed è colpa mia, capita di sbagliare e di non raccontare le cose bene“, ‘confessa’ Renzi. “Forse gli italiani- aggiunge- pensano che da questa parte c’è uno che ha tutta la verità in tasca, e invece puo’ anche sbagliare”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»