fbpx

Tg Politico Parlamentare, edizione del 17 aprile 2020

BANKITALIA, CROLLO DEL PIL NEL PRIMO TRIMESTRE

Ancora stime negative per l’economia alle prese con la pandemia. Bankitalia stima che nel primo trimestre del 2020 il Pil e’ crollato del 5 per cento. Ogni settimana di fermo costa all’Italia mezzo punto percentuale. Crolla il mercato dell’auto. Secondo i dati dell’associazione dei costruttori europei, a marzo le immatricolazioni in Europa sono calate del 55 per cento e le vendite sono andate addirittura peggio in Italia, dove sono scese dell’85,4%. L’Istat registra una parziale ripresa dell’export, trainata dalla vendita dei farmaci, che fa segnare un balzo in avanti del 41 per cento.

PD E M5S SEMPRE PIÙ DISTANTI, IN ITALIA E IN EUROPA

Crescono le divisioni nella maggioranza di governo. Il ministro Patuanelli parla di possibili riaperture già il 22 aprile, ma il Pd frena. “Sarebbe un passo falso”, dice Andrea Orlando. In Europa non va meglio. Pd e Cinque stelle, uniti nel voto a favore degli eurobond, si sono invece divisi sull’attivazione del Mes riformato, che era il punto più importante all’ordine del giorno. Coi Democratici ha votato Forza Italia. Lega e Fratelli d’Italia, invece, si sono ritrovati coi Cinque stelle.

MARZO NERO, ALMENO IL 20% DI MORTI IN PIU’

Marzo mese orribile: i morti in Italia sono aumentati di almeno il 20% e quasi 4 milioni di italiani sono senza reddito. L’Istat ha paragonato i decessi nel mese di marzo di quest’anno con lo stesso periodo degli anni precedenti in 1.689 Comuni. Si tratta dei centri che presentano un importante eccesso di mortalita’. Colpiscono in particolare i dati di citta’ come Bergamo, Cremona, Piacenza che presentano incrementi dell’ordine del 300 per cento. Pessime previsioni anche per le famiglie. I Consulenti del Lavoro denunciano che la sospensione delle attività ha causato a 3,7 milioni di lavoratori il venir meno dell’unica fonte di reddito.

I GIOVANI MILANESI CHE CI RENDERANNO ‘IMMUNI’

Nella fase due staremo a distanza grazie a Immuni, la app che ci aiuterà a capire quando siamo vicini a persone contagiate. A realizzare un gruppo di 007 anti-covid che da anni lavorano nel settore informatico. L’applicazione è stata scelta dal governo italiano per tracciare i contatti e risalire alla catena di contagio del virus quando verrà allentato il lockdown. La società di Milano che l’ha concessa gratuitamente a Palazzo Chigi ha un fatturato di 90 milioni di euro e 12 milioni di clienti tra Europa e Nord America che già utilizzano le loro famose app, come quelle sul fitness e sulla musica.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Guarda anche:

17 Aprile 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»