Bonetti: “Possibilità di riaprire nidi e primarie in zona rossa”

"Con nuove regole, a turno. Nidi, scuole primarie ma anche gli adolescenti hanno diritto alla scuola in presenza"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Mi sono battuta con forza perché le scuole non fossero chiuse se non per motivi di estrema necessità e abbiamo chiesto una riorganizzazione dei trasporti. La situazione di queste due settimane di zona rossa dipende da un cambiamento dello scenario per quanto riguarda l’epidemia. Con la nuova variante inglese, si è certificato un aggravamento della situazione”. Lo dice la ministra per le pari opportunità e la famiglia Elena Bonetti a Rainews. “Con il ministro Bianchi- ha aggiunto- stiamo lavorando sulla possibilità, con nuove regole, a turno, queste scuole i nidi e le scuole primarie ma anche gli adolescenti hanno diritto alla scuola in presenza. Il dato di fatto però è che la variante arriva anche alla primaria”, conclude.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»