fbpx

Il coronavirus fa chiudere il Parlamento? Ceccanti (Pd): “Si lavori in teleconferenza”

ROMA – Il Parlamento puo’ e deve lavorare anche a distanza, online. Lo sostiene Stefano Ceccanti, deputato del Pd: “Il Paese attende risposte- dice interpellato dall’agenzia Dire- ci sono molti decreti fatti dal governo che vanno convertiti in tempi brevi e arricchiti col lavoro sapiente dei parlamentari. Per questa ragione occorre cambiare le regole, perche’ altrimenti il Parlamento rischia di non poter esercitare il suo ruolo non avendo maggioranze o con maggioranza casuali”.

Quindi, sostiene, “e’ importante in ogni Camera creare una commissione che possa lavorare in teleconferenza e votare anche a distanza facendo integralmente il proprio lavoro. Questo e’ l’obiettivo che ci poniamo con le proposte di questi giorni sul cambio delle regole in situazioni d’emergenza”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Guarda anche:

17 Marzo 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»