VIDEO | Coronavirus, Conzatti (Italia Viva): “Il decreto fa troppo poco per gli autonomi”

"Dobbiamo lavorare molto seriamente sul prossimo decreto che servirà per tranquillizzare gli investitori e le famiglie", spiega la senatrice
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Gli interventi fiscali destinati “al mondo della produzione e ai professionisti” sono “limitati e poco sostanziosi in termini di aiuti reali. Questo un po’ dispiace, tutti i contribuenti e i settori sono in emergenza e si stanno fermando, lo Stato è chiamato a sostenerli e non a creare sperequazioni”. Lo dice la senatrice di Italia viva, Donatella Conzatti, nel corso di un’intervista Skype con il direttore della Dire. Il giudizio sul decreto ‘Cura Italia’ “complessivamente è positivo perchè stiamo tutti lavorando sull’emergenza”. E’ un provvedimento, spiega, che “tampona questi due mesi in cui l’Italia si è posta in black out, poi dobbiamo lavorare molto seriamente sul prossimo decreto che servirà per tranquillizzare gli investitori e le famiglie e a dare una prospettiva per la ripresa. Questo a noi interessa molto perchè potrà portarci fuori dal guado”.

Conzatti è trentina e sottolinea come la situazione nella sua provincia si stia “aggravando” con “un picco di casi crescente, ci sono 370 positivi che su una popolazione di 500 mila abitanti” è “rilevante”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

17 Marzo 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»