Harry Potter batte il Covid19, è pioggia di tweet. Stasera in tv il secondo film della saga

Ieri sera è partita la maratona su Italia 1
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – E’ pioggia di tweet per Harry Potter. Dopo averlo reclamato a gran voce sui social, ieri e’ finalmente partita su Italia 1 la maratona dedicata al piccolo mago e su twitter #HarryPotter e’ diventato subito trending topic numero uno, scansando finalmente il temuto coronavirus che da giorni oramai e’ al top nella classifica degli # di twitter. Ma non basta. Per tutta la messa in onda del film, gran parte delle parole di tendenza sul social network erano connesse al magico mondo creato da J.K. Rowling: da Voldemort a Hermione, passando per Quidditch, Hagrid e naturalmente Hogwarts. E questa sera si replica con la messa in onda del secondo episodio della saga: in onda alla 21.20 su Italia 1 ‘Harry Potter e la camera dei segreti’.

TUTTE LE DATE DELLA MARATONA

Ecco la programmazione nel dettaglio:• lunedì 16 marzo “Harry Potter e la pietra filosofale” (2001). • martedì 17 marzo “Harry Potter e la camera dei segreti” (2002)• lunedì 23 marzo “Harry Potter e il prigioniero di Azkaban” (2004)• martedì 24 marzo “Harry Potter e il calice di fuoco” (2005)• lunedì 30 marzo “Harry Potter e l’Ordine della Fenice” (2007)• martedì 31 marzo “Harry Potter e il principe mezzosangue” (2009)• lunedì 6 aprile “Harry Potter e i Doni della Morte – Parte 1” (2010)• martedì 7 aprile “Harry Potter e i Doni della Morte – Parte 2” (2011).

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»