Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Doppia mascherina? I pediatri: “Se nuova o ben tenuta ne basta una”

bambini_coronavirus
Elena Bozzola, Segretario nazionale della Società italiana di pediatria (Sip), interviene sul tema dell'opportunità o meno, da parte di docenti e studenti, di indossare la doppia mascherina in classe
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “La protezione della mascherina si può ritenere idonea se il dispositivo assolve ai requisiti di filtrazione e aderenza al volto, ovvero se si adatta al viso del bambino quasi ermeticamente senza, però, ovviamente andare a compromettere la respirazione. Se la mascherina è nuova, o comunque ben conservata, e presenta questi requisiti, un solo dispositivo è più che sufficiente”. A dirlo è Elena Bozzola, Segretario nazionale della Società italiana di pediatria (Sip), intervenendo sul tema dell’opportunità o meno, da parte di docenti e studenti, di indossare la doppia mascherina in classe. “Il problema di utilizzare più mascherine sovrapposte in un bambino è anche la capacità di accettazione da parte del bambino stesso“, precisa Bozzola.

LEGGI ANCHE: Bassetti: “Doppia mascherina a scuola? Gli studenti indossino bene la chirurgica”

Scuola, la circolare sulla doppia mascherina? Cts: “Grave, nessuna base scientifica”

In merito alle caratteristiche dei vari dispositivi il segretario Sip spiega poi che “le migliori mascherine sono le FFP2 perché hanno una capacità protettiva decisamente superiore sia verso se stessi che verso gli altri- dice Bozzola ricordando che- in commercio ci sono anche mascherine FFP2 per bambini”. Secondo la pediatra “si possono utilizzare tranquillamente anche le mascherine chirurgiche o quelle di stoffa, l’importante, soprattutto per i dispositivi di stoffa- precisa- è che siano realizzati a norma di legge”.
Nello specifico il segretario nazionale Sip ricorda che la mascherina chirurgica “protegge dal virus chi ci sta intorno, la FFP2 protegge sia l’indossatore sia chi gli sta intorno, mentre la FFP2 con valvola non è da consigliare perché protegge soltanto chi la indossa”. In conclusione Bozzola ricorda che “se tutti utilizzassero delle mascherine chirurgiche ben conservate o nuove, nel caso di quelle usa e getta, questi dispositivi potrebbero essere più che sufficienti”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»