VIDEO | L’insediamento di Jole Santelli, la prima donna alla guida della Regione Calabria

Per la prima volta il passaggio di consegne non avviene tra i due presidenti. Ad accoglierla infatti è stato il vicepresidente uscente Francesco Russo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

REGGIO CALABRIA – “È un giorno importante per me, spero lo sia per la Calabria, metteremo tutto l’impegno come squadra affinché questa Regione inverta la rotta, soprattutto nella sua reputazione”. Si presenta così la nuova governatrice della Calabria Jole Santelli a Catanzaro nella giornata dedicata al passaggio di consegne alla guida dell’Ente.

Santelli è arrivata alla ‘Cittadella’ puntuale alle 10:00 accolta dal vicepresidente della giunta Francesco Russo e dal segretario generale della presidenza. Per la prima volta il passaggio di consegne non avviene tra i due presidenti.

“Ringrazio Mario Oliverio anche se non è presente – ha dichiarato Santelli -, aveva rinviato più volte un appuntamento per via dell’insediamento, appena tornerà in Calabria ci vedremo”.

“Per il futuro della Calabria occorre un impegno serio, è questo che meritano i calabresi – ha aggiunto la governatrice – nel giorno dell’insediamento permettetemi una parola per i dirigenti, i funzionari e gli impiegati in questo palazzo. Tutti saranno messi alla prova, si lavorerà tanto chiunque mi conosce sa che non guardo l’ora”. “Chi ha voglia di lavorare – ha concluso Santelli – troverà soddisfazione, in bocca al lupo a tutti”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»