Appalti truccati, il Pd attacca: “Ci sono atti firmati da Regione, non solo da Rizzi”

MILANO - "Troppo comodo parlare di responsabilità esclusivamente personali. Non
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Roberto_MaroniMILANO – “Troppo comodo parlare di responsabilità esclusivamente personali. Non ha firmato Rizzi la decisione che ha permesso di fare una sperimentazione di 483.000 euro su istituti clinici di perfezionamento, metà del cui importo è andato a Longo. Quella è una decisione di Regione Lombardia”. Ribatte così il segretario regionale Pd, Alessandro Alfieri, sulle “responsabilità non politiche, ma personali” con cui la Lega inquadra la vicenda degli arresti nella sanità.

Troppo comodo parlare di responsabilità personali– spiega Alfieri alla ‘Dire’ a margine della presentazione della mozione di sfiducia a Roberto Maroni-. Non ci sono responsabilità personali, ma c’è un gruppo di persone che fino a ieri ha lavorato qui dentro, che ha enormi responsabilità e che ha potuto godere di scelte deliberate da Regione Lombardia”, conclude il segretario regionale Dem.

di Nicola Mente, giornalista

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»