hamburger menu

Tg Politico Parlamentare, edizione del 17 gennaio 2022

COVID, NUOVE REGOLE IN ARRIVO Nuove regole in arrivo per fronteggiare il Covid. Poche le deroghe sull’esibizione del super green pass, riguarderanno i servizi essenziali tra cui farmacie, tabaccai, edicole e super mercati. Potrebbe cambiare il sistema di colorazione delle regioni. L’intenzione del Governo è proseguire con la distinzione per fasce, anche se non mancano […]

COVID, NUOVE REGOLE IN ARRIVO

Nuove regole in arrivo per fronteggiare il Covid. Poche le deroghe sull’esibizione del super green pass, riguarderanno i servizi essenziali tra cui farmacie, tabaccai, edicole e super mercati. Potrebbe cambiare il sistema di colorazione delle regioni. L’intenzione del Governo è proseguire con la distinzione per fasce, anche se non mancano le aperture: il ministro della Salute Roberto Speranza si e’ detto disponibile a un confronto con i governatori e dunque valuta anche una possibile modifica. Possibilista anche il coordinatore del Cts, Franco Locatelli: “Il sistema di colorazione- ha detto- appartiene a un’epoca diversa”. Intanto volano le somministrazioni di vaccino. Per il ministro Speranza “sono oltre 4 milioni e mezzo quelle dell’ultima settimana”. Si tratta del numero più alto dall’inizio della campagna.

INFLAZIONE ALL’1,9% NEL 2021, GOVERNO CORRRE AI RIPARI

Nel 2021 i prezzi tornano a crescere in media dell’1,9%, registrando l’aumento più ampio dal 2012. Lo comunica l’Istat, confermando che la ripresa dell’inflazione è essenzialmente trainata dall’andamento dei prezzi dell’energia. Il governo, intanto, proprio per arginare i continui aumenti delle bollette di luce e gas per famiglie e imprese, lavora a una strategia in due tempi. L’idea è quella di ridurre in modo strutturale gli oneri di sistema, già nel prossimo decreto ristori, atteso giovedì in Consiglio dei ministri. La copertura di questo intervento potrebbe arrivare con la tassazione sugli extra profitti delle aziende energetiche. Poi, si procederà con il potenziamento delle estrazioni nazionali di gas.

MENO SETTE ALLE ELEZIONI PER IL COLLE

A una settimana dalla prima votazione per eleggere il presidente della Repubblica, Silvio Berlusconi è l’unico candidato formalmente in campo. L’ex premier sembra determinato a proseguire lo scouting tra i parlamentari del gruppo Misto per ampliare il pacchetto dei voti della coalizione di centrodestra, che sulla carta gli garantisce 450 preferenze. Ma lo spettro dei franchi tiratori e i dubbi di Salvini e Meloni turbano le ambizioni del Cavaliere. Un nuovo vertice tra i leader del centrodestra è in programma a metà settimana, mentre Enrico Letta dovrebbe incontrare Giuseppe Conte e Roberto Speranza. Il capo politico dei 5 stelle vorrebbbe indicare una personalità di alto profilo fin dai primi scrutini, mentre il segretario del Pd invita alla prudenza per non bruciare i candidati. Una parte dei Democratici punta dritto su Mario Draghi come successore di Mattarella, ma prima serve un patto con tutta la maggioranza per proseguire la legislatura. Quanto al toto-nomi, i profili che emergono sono quelli di Anna Finocchiaro per il centrosinistra, Letizia Moratti, Elisabetta Casellati, Franco Frattini o Giulio Tremonti per il centrodestra.

QUIRINALE, COSI’ IL VOTO ALLA CAMERA

Tutto pronto alla Camera per l’elezione del presidente della Repubblica. Le urne si apriranno il 24 gennaio, con seggio allestito a Montecitorio, con una votazione al giorno fino alla ‘fumata bianca’. Il presidente della Camera, Roberto Fico, assicura che “tutto si svolgerà in sicurezza” applicando i protocolli anti-covid. I positivi per ora non potranno votare, anche se sono in corso approfondimenti. I non vaccinati sì, ma con tampone. I 1.009 ‘grandi elettori’ saranno chiamati al voto in blocchi da 50, partendo dai senatori a vita, seguiranno i parlamentari e infine i delegati regionali. Tutti dovranno sanificarsi le mani prima di entrare nelle cabine. Non ci saranno piu’ i cosidetti catafalchi, usati fino ad ora in parlamento per le sedute comuni con votazioni a scrutinio segreto, ma cabine simili a quelle elettorali.

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-01-17T19:12:39+02:00