Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Formula 1, Mercedes si arrende: ritirato ricorso contro Verstappen campione del mondo

formula 1 gp abu dhabi
La scuderia anglotedesca accetta il verdetto del GP di Abu Dhabi dopo l'apertura di un dialogo con la Fia. "Le cose non si sono svolte nel modo giusto, ma abbiamo sincero rispetto per il titolo di Max"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – La Mercedes ha deciso di ritirare l’appello presentato contro la decisione dei Commissari di ritenere regolare la procedura di rientro ai box della safety car prima dell’ultimo giro del Gran Premio di Abu Dhabi di F1 che ha assegnato il titolo a Max Verstappen. La decisione è stata comunicata con una nota ufficiale del team di Toto Wolff.

La scuderia di Brackley ha spiegato le motivazioni alla base della scelta di non procedere ulteriormente con l’appello. Decisivo il dialogo avviato con la Fia e la nota di quest’ultima diramata nella serata di ieri per comunicare l’inizio di un chiarimento e di una discussione con le parti interessate, affinché gli stessi episodi di Abu Dhabi non si ripetano più in futuro.

“L’appello era nell’interesse della correttezza sportiva, da allora abbiamo instaurato un dialogo costruttivo con la Fia e la Formula 1 per creare chiarezza per il futuro, in modo che tutti i concorrenti conoscano le regole in base alle quali corrono e come verranno applicate. Pertanto, accogliamo con favore la decisione della Fia di istituire una commissione per analizzare a fondo ciò che è accaduto ad Abu Dhabi e per migliorare la solidità delle regole, della governance e del processo decisionale in Formula 1. Accogliamo inoltre con favore che abbiano invitato i team e i piloti a prendere parte”. Dunque il team Mercedes “lavorerà attivamente con questa commissione per costruire una Formula 1 migliore, per ogni squadra e ogni fan che ama questo sport tanto quanto noi”.

“AD ABU DHABI PERSA FIDUCIA NELLE CORSE”

La nota della Mercedes prosegue: “Avevamo lasciato Abu Dhabi increduli per ciò che avevamo appena visto. Certo, fa parte del gioco perdere una gara, ma è qualcosa di diverso quando perdi fiducia nelle corse. Insieme a Lewis (Hamilton, ndr), abbiamo riflettuto attentamente su come reagire agli eventi del finale di stagione: siamo sempre stati guidati dal nostro amore per questo sport e crediamo che ogni competizione debba essere vinta sul merito. Nella gara di domenica molti hanno sentito, noi compresi, che le cose non si erano svolte nel modo giusto“.

LEGGI ANCHE: Formula 1, stampa inglese in rivolta: “Titolo rubato a Hamilton nel nome dello show”

“Abbiamo protestato contro il finale della gara di domenica perché i regolamenti della safety car sono stati applicati in un modo nuovo, che ha influenzato il risultato della gara, quando Lewis era al comando e in corsa per vincere il Campionato del Mondo”, scrive ancora la squadra di Toto Wolff.

“SINCERO RISPETTO PER LA VITTORIA DI MAX”

“Vogliamo esprimere il nostro sincero rispetto per il risultato ottenuto da voi in questa stagione. Avete reso davvero epica la battaglia per il Mondiale”. Queste le parole della Mercedes rivolte a Max Verstappen e alla Red Bull, che seguono la decisione di ritirare l’appello contro le decisioni dei commissari che hanno determinato il rocambolesco finale di gara ad Abu Dhabi, con il sorpasso dell’olandese all’ultimo giro su Lewis Hamilton e la conquista del titolo mondiale di F1. “Max, ci congratuliamo con te e con tutto il team. Non vediamo l’ora di combattere con voi in pista la prossima stagione”, recita ancora la nota della Mercedes.

LEGGI ANCHE: Lewis Hamilton, il campione che aveva bisogno di perdere per vincere davvero

“HAMILTON IL PIÙ GRANDE DELLA STORIA”

“Lewis, sei il più grande pilota nella storia della Formula 1”. La Mercedes si rivolge anche al suo pilota di punta, il sette volte campione del mondo che ha visto sfumare l’ottavo mondiale all’ultimo giro di una stagione incredibile. “Hai messo il cuore in ogni giro di questa incredibile stagione. Sei un perfetto uomo di sport dentro e fuori dalle piste, con performance impeccabili: sei un modello per milioni di persone nel mondo. Anche se il Campionato riservato ai piloti non si è concluso nel modo che speravamo, non potremmo essere più fieri del nostro team”, scrive ancora la scuderia anglotedesca.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»