Morgan escluso da Sanremo: “Commissione incompetente”

morgan
Il cantautore è stato scartato dalla lista dei big e si è scagliato contro il conduttore Amadeus e tutta la kermesse: "Siamo di fronte al vuoto"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Non ci sarà Morgan tra i 26 ‘Big’ in gara al Festival di Sanremo 2021. A confermare il rumor che in questi giorni aveva preso sempre più piede è lo stesso musicista in un post Instagram che non lascia nulla all’immaginazione. Il cantautore, che aveva presentato un brano ad Amadeus, si è infatti scagliato contro di lui e il festival: “All’indomani dell’annuncio della mia esclusione dalla gara del festival di Sanremo- si legge-, che battezzeremo ‘il pacco di Natale’, o ‘la balla di Mozart’ per via della goliardica motivazione annessa ufficiosamente, ovvero per ‘scelta artistica’, che scatena grande ilarità in quanto parole proferite da chi artista non lo è ma soprattutto non accompagnate da alcuna motivazione nel merito delle canzoni che sono state proposte”. Marco Castoldi, questo il vero nome dell’artista, rincara la dose: “Anche se ciò è logico perché tale commissione innanzi tutto non ha competenze in ambito musicale quindi non potrebbe argomentare ma soprattutto perché credo che le canzoni non siano state ascoltate”.

Morgan, dopo la partecipazione a Sanremo 2020 con Bugo, nelle ultime settimane era stato giudice di AmaSanremo, il programma che ha selezionato i dieci talenti che giovedì 17 dicembre si sfideranno in diretta su Rai 1 per entrare nelle Nuove Proposte del prossimo festival. L’ex leader dei Bluvertigo, in piena critica contro le scelte musicali del festival, poi annuncia: “Il mio buon umore mi ha fatto venire voglia di compiere a mia volta una scelta artistica ovvero di pubblicare gratuitamente un album inedito al pubblico che ha sete di musica- scrive Morgan- in questo caso si tratta del mio lavoro di riarrangiamenti e di interpretazione in chiave moderna del repertorio della musica dal periodo barocco di Vivaldi e Scarlatti fino all’impressionismo francese di Ravel e Satie, passando ovviamente per Bach e Beethoven che non devono mai mancare quando si tratta di scelte di grandi capolavori”. Poi contro il direttore artistico aggiunge: “Ma questo credo che uno che si chiama Amadeus lo sappia. O no? Che ridere”. E il cantautore conclude: “Questo album è stato realizzato in nove anni di lavoro e di costruzione sonora. Ho l’entusiasmo e l’onore di condividerlo in questo giorno ironicamente e paradossalmente nemico di ogni scelta che possa dirsi artistica. Ma quando ci troviamo di fronte al vuoto non spaventiamoci e sempre ricordiamoci che si può riempirlo con i sonetti di Shakespeare. Morgan – La musica seria”. Per la lista ufficiale dei ‘Big’ di Sanremo, invece, bisognerà collegarsi in prima serata su Rai 1 il 17 dicembre.

LEGGI ANCHE: Quarant’anni senza John Lennon, a consolarci è la sua musica immortale

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»