Olimpiadi invernali sordi, tre ori all’azzurro Pierbon e la proposta di matrimonio

Dopo discesa libera, arriva medaglia anche per combinata e super-g
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Tripletta per l’azzurro Giacomo Pierbon che, alle Winter Deaflympics, le Olimpiadi dei sordi in programma tra Valtellina e Valchiavenna fino al 21 dicembre, si è aggiudicato tre medaglie d’oro in discesa libera, combinata e super-G. Pierbon, classe 1987, originario di Schio (in provincia di Vicenza) ha già eguagliato il numero di ori conquistati in Russia quattro anni fa, ma all’appello mancano ancora due gare: slalom gigante (in programma domani 17 dicembre) e slalom speciale il 18 dicembre. E dopo il terzo oro conquistato, da Pierbon è arrivata in alta quota anche una proposta di matrimonio alla fidanzata Anna. “Avevo già deciso che oggi le avrei dato l’anello di fidanzamento– ha raccontato l’atleta– e addirittura c’è stato un momento in cui ho pensato di portarmelo dietro durante la discesa, ma mi è sembrato troppo rischioso… Però sono sceso giù più veloce che potevo, non mi interessava nient’altro”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

16 Dicembre 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»