Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Pfizer cede la licenza della sua pillola anti-Covid ai Paesi in via di sviluppo

pillola medicinale
L'intesa permetterà ai produttori di medicinali generici di 95 Stati di distribuire il farmaco sviluppato dall'azienda statunitense
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Un accordo di licenza con la ‘Medicines Patent Pool’, organizzazione sostenuta dall’Organizzazione delle Nazioni Unite. Lo ha siglato Pfizer con l’obiettivo di ampliare l’accesso nei Paesi in via di sviluppo della sua pillola anti Covid-19.

Grazie a questa intesa, la prima con cui la casa farmaceutica apre alla condivisione della tecnologia su un prodotto anti coronavirus, i produttori di farmaci generici di 95 Stati saranno in grado di produrre il farmaco sviluppato da Pfizer contro il Covid in anticipo rispetto al via libera delle autorità. Un modo per garantire ai Paesi a medio e basso reddito una velocizzazione delle forniture.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»