Brasile, Monica Benicio consigliera nel nome di Marielle Franco

L'attivista ai suoi elettori: "La Camera municipale avrà una consigliera dichiaratamente lesbica. Ringrazio chi ha votato per un futuro mandato femminista e antifascista"
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

di Brando Ricci

ROMA – Sarà un mandato “femminista e antifascista”, al Consiglio comunale di Rio de Janiero, quello di Monica Benicio, ex compagna dell’attivista per i diritti umani e a sua volta consigliera comunale Marielle Franco, assassinata in circostanze ancora da chiarire due anni fa. Benicio ha ottenuto oltre 22.000 preferenze alle elezioni municipali di domenica, ottenendo così un posto al consiglio comunale nelle file del Partido Socialismo e Liberdade (Psol), lo stesso con cui era stata eletta Franco nel 2016. 

LEGGI ANCHE: Brasile, in migliaia sfilano per Marielle Franco, voce libera delle favelas

L’attivista, nativa del quartiere di Marè, ritenuto uno dei più difficili della città brasiliana, ha ringraziato i suoi elettori su Twitter. “La Camera municipale avrà una consigliera dichiaratamente lesbica” ha scritto Benicio. “Ringrazio intensamente le oltre 22.000 persone che hanno votato per un futuro mandato femminista e antifascista. Trasformeremo questa città insieme“. 

Benicio è impegnata in una lotta per la ricerca della verità nel caso dell’omicidio della ex compagna, con la quale ha avuto una relazione durata 13 anni. Franco era esponente della Commissione statale per i diritti umani di Rio de Janeiro. Era stata uccisa da due sicari nel marzo 2018, mentre era in prima fila nella denuncia delle violenze delle forze dell’ordine nelle favelas.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

16 Novembre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»