Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Giornale radio sociale, edizione del 16 novembre 2020

Approfondimenti e notizie sul sociale su www.giornaleradiosociale.it
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ECONOMIA – Ritorno al futuro. 

Per l’assegno unico alle famiglie verranno stanziati 3 miliardi in più nel 2021 e 5,5 miliardi a decorrere dal 2022. È quanto si legge nella bozza della legge di bilancio. Con l’assegno sono previsti fino a 200 euro a figlio dal settimo mese di gravidanza al 21° anno di età: si partirà dal primo luglio 2021.

INTERNAZIONALE – La svolta necessaria. 

È quella che ci vuole per una doppia emergenza. Il servizio è di Fabio Piccolino.

“Cancellate il debito dei paesi in via di sviluppo”. È la richiesta di Oxfam ai leader del G20 per combattere l’emergenza Coronavirus. L’iniziativa coinvolge oltre 1.000 tra medici, infettivologi, immunologi, infermieri, virologi e rianimatori, impegnati in 66 diversi Paesi e vuole sottolineare la situazione straordinaria che molti governi devono sostenere anche dal punto di vista economico. Secondo l’organizzazione infatti la pandemia ha evidenziato forti disuguaglianze nell’accesso ai servizi sanitari: per evitare milioni di morti è necessario che le risorse vengano investite per potenziare la sanità pubblica.

SOCIETA’ – Pensando ai bambini. 

Alla vigilia della Giornata internazionale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza è arrivata la nomina della Garante Carla Garlatti. “Un segnale importante in un momento delicato per il Paese, in cui i bambini rischiano di essere i soggetti più colpiti dagli effetti della pandemia che stiamo vivendo”, così ha commentato l’Unicef.

DIRITTI – Sondaggio bocciato. 

“Quel questionario della Commissione Europea che chiede ai minori di esprimere un’opinione sul rispetto dei loro diritti, non è stato costruito in chiave inclusiva e quindi non consente di parteciparvi ai giovani con disabilità intellettiva, sensoriale o con deficit di comunicazione”. La denuncia arriva dalla Federazione Ledha, (180 organizzazioni di persone con disabilità e loro familiari in Lombardia), che ora invita la Commissione Europea “a mettere da parte le discriminazioni e a rendere accessibile quel questionario, secondo gli standard richiesti”.

CULTURA – Messi alla Prosa. 

Un diario di racconti sulla giustizia riparativa. In venti pagine sette persone e sette storie di scrittori intrecciate a quelle dei protagonisti. Il volume, disponibile online è promosso dal progetto Milone 2.0 in collaborazione con CSV Lombardia Sud.

SPORT – Pedala Italia. 

Un libro che non chiede una prova muscolare ma propone una vacanza in bicicletta per attraversare tutte le regioni italiane. Un viaggio che permette di godere meglio che in auto i panorami di cui l’Italia è ricchissima, esclude l’ossessione del tempo e quindi assicura serenità e gioia. I venti itinerari proposti sono tutti ciclovie, per la maggior parte non troppo impegnativi, e variano dai 150 ai 600 km.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»