Coronavirus, in Lombardia stop a sport e sale da gioco. Verso rimodulazione orari bar e ristoranti

L'orario per lo stop "deve ancora essere stabilito", dice Fontana che rimanda la decisione definitiva a dopo il confronto con il Cts
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

MILANO – Stop di tutte le competizioni sportive dilettantistiche di carattere regionale che prevedano il ‘contatto fisico’, comprese quelle dei settori giovanili, rimodulare le regole e gli orari per bar e ristoranti vietando altresi’ il consumo sul suolo pubblico, chiusura delle sale gioco, sale scommesse e Sale Bingo. Queste le decisioni emerse dal vertice a Palazzo Lombardia tra il presidente regionale Attilio Fontana, la Prefettura e i sindaci del territorio (collegati da remoto), una sintesi che verra’ sottoposta al vaglio del Comitato tecnico scientifico per poi tramutarsi in un’ordinanza che entrera’ in vigore da domani, sabato 17 ottobre.

A questo Fontana aggiunge “la necessita’ urgente di trasmettere al Governo un messaggio forte e chiaro sull’opportunita’ di attivare un modello scolastico che preveda lezioni a distanza alternate e lo scaglionamento dell’orario di ingresso a scuola, cosi’ da togliere pressione al sistema del trasporto pubblico locale”.

Analoga proposta riguarda le Universita’ per le quali si chiede la didattica a distanza ad esclusione delle matricole e dei tirocinanti. Verra’ inoltre chiesto al governo anche un aumento della quota dello smartworking, per tutte le attivita’ in cui questo e’ attuabile.

“Chiederemo al Governo di prevedere in maniera decisa e significativa risorse compensative per quelle attivita’ economiche che inevitabilmente subiranno ripercussioni dagli esiti di questa decisione condivisa da tutti i soggetti oggi seduti al Tavolo”, afferma Fontana.

La chiusura di bar e ristoranti alle 21 in Lombardia? “Abbiamo due tre proposte che sottoporremo al CTS. Niente di drammatico, sono solo ridimensionamenti”, dice il governatore della Lombardia Attilio Fontana nel punto stampa a margine dell’incontro svolto in Regione con i sindaci della regione e i capigruppo del consiglio regionale. Fonti presenti al vertice hanno anticipato alla ‘Dire’ la misura.

“Ci sono tante ipotesi”, non smentisce Fontana. Il presidente non ha replicato alle domande sull’incontro con il leader della Lega Matteo Salvini, arrivato a Palazzo Lombardia in mattinata. È stato inoltre stabilito il divieto di consumo di bevande sul suolo pubblico. L’orario per lo stop “deve ancora essere stabilito”, conclude Fontana.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

16 Ottobre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»