Attentato a Seui (Nuoro): nel mirino i Forestali

Sono stati sparati alcuni colpi di fucile contro il portone d'ingresso della casermetta dell'agenzia
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

CAGLIARI – Nuovo, grave atto intimidatorio in Sardegna. Questa volta a finire nel mirino non sono amministratori locali, ma l’agenzia regionale Forestas. Ieri sera, a Seui, in provincia di Nuoro, sono stati sparati alcuni colpi di fucile contro il portone d’ingresso della casermetta dell’agenzia, presidiata da un guardiano, che ha poi lanciato l’allarme. “

Esprimo la più ferma condanna per l’attentato al presidio dell’agenzia Forestas di Seui- le dichiarazioni in un comunicato del presidente della Regione, Christian Solinas-. Rivolgo ai forestali del territorio la solidarietà mia personale e di tutta la giunta, unitamente all’incoraggiamento affinché i gesti vili subiti nei confronti di chi quotidianamente lavora per la comunità non inficino il loro operato”. 

Solidarietà anche da parte di Gianni Lampis, assessore alla Difesa dell’ambiente: “Il mio profondo sostegno va al personale della casermetta del Comune di Seui e a tutta l’agenzia Forestas, perché questo grave attentato viene commesso dopo una stagione antincendi in cui la stessa agenzia e il suo personale hanno avuto un ruolo importante in termini di uomini e mezzi messi a disposizione. Per questo motivo, in accordo con il presidente Solinas, visiterò quanto prima la caserma di Seui per portare di persona la mia solidarietà”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

16 Ottobre 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»