Manovra, Martina: “Pronti alla mobilitazione”

"Dall'onestà al condono, vergogna"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA –  Il Pd e’ pronto a mobilitarsi contro la manovra del governo. “In aula dobbiamo costruire le condizioni di un lavoro il piu’ ampio possibile per migliorare i contenuti della manovra. Quanto a una iniziativa nel paese – spiega il segretario Maurizio Martina- non aspettiamo una manifestazione per mobilitarci, lo faremo anche a partire dalle prossime ore. Certo non ci sottraiamo anche a uno sforzo di mobilitazione su altri temi delicati. Io penso che ci sia bisogno di una larga mobilitazione di tanti italiani che non vogliono consegnare il paese alla degenerazione. Abbiamo fatto una grande manifestazione a piazza del Popolo. Siamo pronti a farne un’altra nelle prossime settimane e nei prossimi mesi”.

“DI MAIO E SALVINI DUE FACCE STESSA MEDAGLIA”

“Quando un governo fa una manovra per gli evasori e per il lavoro nero e’ complice tutto. Di Maio e Salvini sono due facce della stessa medaglia”. Lo dice Maurizio Martina, in conferenza stampa.

“DALL’ONESTA’ AL CONDONO, VERGOGNA”

Nella manovra del governo c’e’ poi “la vergogna del condono per gli evasori. Noi negli ultimi anni abbiamo recuperato 20 miliardi di euro dalla lotta all’evasione. Loro in una sera regalano una sconto del 20 per cento”, dice il segretario del Pd Maurizio Martina in conferenza stampa. “Sono entrati a palazzo Chigi al grido di ‘onestà, onestà’ Hanno realizzato il piu’ grande condono nella storia di questo paese”, aggiunge.

Ti potrebbe interessare:

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»