VIDEO | Provenzano a Napoli: “Scuola è sfida più importante per l’Italia”

Lo ha dichiarato il ministro per il Sud e la Coesione territoriale Giuseppe Provenzano durante una visita alla fondazione Foqus a Napoli
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

di Flavio Russo
NAPOLI – “Quella della scuola e’ la sfida piu’ importante dell’Italia”. Cosi’ il ministro per il Sud e la Coesione territoriale Giuseppe Provenzano, in visita a Napoli alla fondazione Foqus. “Io credo che dobbiamo impiegare questi giorni che mancano all’apertura delle scuole al Sud – ha detto il ministro – per farlo in piena sicurezza per i bambini, le famiglie oltre che gli insegnanti”. Provenzano ha voluto ringraziare i dirigenti scolastici “per lo sforzo che stanno facendo e che spesso e’ straordinario” e ha poi lanciato un appello alle istituzioni: “Invito la politica a tenere davvero fuori la scuola dalla campagna elettorale. Fuori la scuola dalla polemica, perche’ il nostro compito in questo momento – ha precisato – e’ metterci tutti a lavoro. Il tema della scuola – conclude – non riguarda il futuro del governo, riguarda il futuro dell’Italia che e’ una cosa molto piu’ importante e che ci riguarda tutti”.

PROVENZANO: “RECOVERY FUND PER INCLUSIONE SOCIALE”

“Se ne sta discutendo poco, perche’ parliamo molto di digitalizzazione e sostenibilita’, ma una delle linee guida fondamentali che la commissione prevede per l’utilizzo del Recovery Fund e’ quella dell’inclusione sociale”.
Cosi’ il ministro per il Sud e la Coesione territoriale Giuseppe Provenzano, durante una visita alla fondazione Foqus a Napoli, parlando dei piani che saranno presentati alla Commissione europea e che riguarderanno il rilancio del Mezzogiorno. “Questo significa servizi, scuola, assistenza sanitaria integrata, politiche sociali – ha detto Provenzano – e questo ha nel nostro Paese una profonda dimensione territoriale che guarda in primo luogo al Sud. Questo e’ non solo il nostro compito, – conclude il ministro – e’ un’occasione storica che abbiamo e non possiamo certamente sprecarla”.
LEGGI ANCHE: Recovery fund, ecco le linee guida del governo per un’Italia digitale, verde, equa, inclusiva ed efficace
LEGGI ANCHE:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»