E-cig, l’Istituto superiore di Sanità: “Nessuna stretta in arrivo”

Smentite alcune notizie di stampa
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – “In relazione a quanto comparso nelle pagine del Messaggero di oggi, l’Istituto Superiore di Sanità precisa che non esiste alcun Piano Iss in cui è prevista ‘una stretta in arrivo sulle e-cig’. L’Istituto, in quanto organo tecnico-scientifico del Servizio Sanitario Nazionale supporta la definizione di piani e azioni riguardanti la Salute Pubblica a sostegno di Regioni e Ministero della Salute. Qualsiasi strategia o sviluppo di un Piano nazionale non può che vedere l’Iss operare a supporto di essi. Le dichiarazioni della Dr.ssa Roberta Pacifici sui rischi della sigaretta elettronica non si riferiscono ad alcun piano nazionale o regionale ma riguardano la posizione più volte espressa dall’Istituto sull’opportunità di attuare allo stato attuale delle conoscenze un principio di cautela riguardo l’utilizzo di questi dispositivi”. Così in un comunicato l’Iss.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

16 Settembre 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»