Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Costa (Cnt): “Crescono donazioni e numero di trapianti” /VIDEO

L'intervista al direttore del Centro nazionale trapianti (Cnt), Alessandro Nanni Costa, a margine della presentazione di 'Match it now'
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

imgcnt

ROMA – “La solidarieta’ in Italia, rispetto alla necessita’ di donazione organi, tessuti e cellule sta crescendo. Stanno crescendo i trapianti e i risultati sono molto positivi. Quest’anno speriamo di avere un aumento fra l’8 e il 10 per cento. Sono Lea, sono tutti gratuiti”. Lo dice il direttore del Centro nazionale trapianti (Cnt), Alessandro Nanni Costa, a margine della presentazione di ‘Match it now’, la prima edizione della settimana nazionale per la donazione del midollo osseo e cellule staminali emopoietiche. “Stanno crescendo- sottolinea Costa- le donazioni di organi da donatore cadavere, quello di cui viene accertata la morte.


Stanno crescendo le donazioni da donatore vivente. Stanno crescendo le donazioni di tessuti. Stanno crescendo le donazioni e i trapianti di cellule staminali emopoietiche. I risultati sono buoni, abbiamo delle liste di attesa che non crescono e gia’ questo e’ un buon risultato. In termini di organi riusciamo a trapiantare oltre l’80 per cento dei pazienti nelle liste di attesa”.

di Maria Carmela Fiumanò, giornalista professionista

 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»