Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Comune Firenze, Nardella: “Via la Tasi? Ok, ma fateci investire”

dario nardella
Se il Governo mette sul tavolo l'eliminazione della Tasi è un bene per i cittadini, ma allo stesso tempo su quel tavolo ci devono essere una serie di strumenti a favore dei Comuni soprattutto per rilanciare gli investimenti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

dario nardellaFIRENZE – “Se il Governo mette sul tavolo l’eliminazione della Tasi è un bene per i cittadini, ma allo stesso tempo su quel tavolo ci devono essere una serie di strumenti a favore dei Comuni soprattutto per rilanciare gli investimenti: cominciamo dal patto di stabilità”. Ne è convinto il sindaco di Firenze, Dario Nardella, che ospite a Lady Radio aggiunge: “Quando si abbassano le tasse è sempre bene e non è vero che questo comporta automaticamente un taglio dei servizi. Dipende da come si struttura” la manovra. Così avanza la “buona accoppiata: l’eliminazione della Tasi insieme all’eliminazione del patto di stabilità interno su tutta una serie di investimenti”.

A Firenze, spiega, “abbiamo 80 milioni di euro che siamo in grado di spendere, perché sono già in bilancio, sono già impegnati e siamo pronti a far partire le gare, ma non possiamo perché il patto di stabilità non ce lo consente”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»