Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

São Paulo is close to 100% of the adult population vaccinated

vaccino brasile
City held an event over the weekend to promote vaccination
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

by Bianca Oliveira

SÃO PAULO – During the weekend, the city of São Paulo held the event called “Turn around the Vacina Sampa”, in which the entire vaccination network and another 16 posts were made available throughout the night, for the application of immunization against Covid-19 in young people from 18 to 21 years old. There were more than 500 thousand doses applied in 34 hours, reaching 98.5% of adults vaccinated with the first dose.

“It was very right to carry out the ‘Virada da Vacina’. The balance is very positive and we continue to be very grateful to the population of São Paulo for having joined the vaccination,” said the mayor Ricardo Nunes, in a press release.

The Campaign aimed to encourage vaccination among young people. Therefore, the Municipal Department of Culture promoted cultural actions, such as the presence of DJs from carnival blocks, in addition to other bands and artists. The next group to be vaccinated will be teenagers aged 12 to 17 years.

The state of São Paulo also registers more than 90% of the population over 18 years old vaccinated with at least one dose. In relation to the general population, 69.62% are vaccinated, a number similar to that of the United Kingdom, the first country to officially start vaccinating against Covid-19.

This Tuesday (17), begins a new phase of flexibility of distancing measures in the state, in which commerce and services will be able to operate without restriction of occupation and time and events can happen again, with the adoption of health security measures.

 A SAN PAOLO DEL BRASILE 500MILA DOSI AI GIOVANI IN 2 GIORNI

di Bianca Oliveira

SAN PAOLO DEL BRASILE – In Brasile, a San Paolo, sono state più di 500mila le dosi di vaccino contro il Covid-19 inoculate ai giovani di età compresa tra il 18 e i 21 anni nell’ambito di un evento denominato ‘Virada da Vacina Sampa’, letteralmente “la maratona dei vaccini per San Paolo”.

Per l’iniziativa, che si è svolta nel fine settimana, giorno e notte, è stata messa a disposizione tutta la rete di centri vaccinali della città e anche 16 siti aggiuntivi. Con questi numeri la percentuale di persone che ha ricevuto almeno la prima dose nella città più popolosa del Brasile è arrivata alla quota del 98,5 per cento.

Il prefetto di San Paolo, Ricardo Nunes, ha detto che l’evento “è andato molto bene. Il bilancio- ha aggiunto- è stato positivo e vogliamo ringraziare molto la popolazione della città, che ha aderito al programma della vaccinazione” La campagna aveva l’obiettivo di incentivare la vaccinazione tra i giovani. Per questo, la segreteria municipale della Cultura ha promosso anche una serie di iniziative culturali contemporanee alle somministrazioni dei sieri. Tra gli eventi che hanno caratterizzato la maratona, anche le esibizioni di alcuni dj e blocos da carnavais, le band di strada che tradizionalmente si esibiscono durante la festa del Carnevale.

La prossima fascia di popolazione che verrà vaccinata sarà quella dei ragazzi tra i 12 e i 17 anni. Prima della maratona del fine settimana appena trascorso la percentuale di cittadini di San Paolo adulti vaccinati era già superiore al 90 per cento. Il totale di persone che hanno ricevuto il siero in relazione al totale della popolazione è invece del 69,62 per cento. Un dato questo, che è in linea con quelli di Paesi che stanno portando avanti una campagna vaccinale ritenuta di grande successo, come la Gran Bretagna.

È previsto per domani invece l’inizio di una nuova fase di rilassamento delle misure restrittive imposte nello Stato per arginare i contagi. Stando alle nuove norme, i negozi potranno tornare a lavorare senza restrizioni relative all’occupazione e agli orari mentre si potranno nuovamente svolgere eventi pubblici, sempre adottando delle misure di sicurezza.

SÃO PAULO ESTÁ PERTO DE 100% DA POPULAÇÃO ADULTA VACINADA

por Bianca Oliveira

SÃO PAULO – Durante o final de semana, a cidade de São Paulo realizou o evento chamado de “Virada da Vacina Sampa”, em que  disponibilizou toda a rede de vacinação e mais 16 postos na madrugada, para aplicação de imunizantes contra a Covid-19 em jovens de 18 a 21 anos. Foram mais de 500 mil doses aplicadas em 34 horas, chegando a 98,5% dos adultos vacinados com a primeira dose.

“Foi muito acertado fazer a Virada da Vacina. O balanço é muito positivo e continuamos agradecendo muito a população de São Paulo por ter aderido à vacinação”, afirmou o prefeito da cidade, Ricardo Nunes.

A Campanha tinha o objetivo de incentivar a vacinação entre os jovens. Por isso, a Secretaria Municipal de Cultura promoveu ações culturais, como a presença de DJs de blocos de carnavais, além de outras bandas e artistas.O próximo grupo a se vacinar serão os adolescentes de 12 a 17 anos.

Já o estado de São Paulo registra também mais de 90% da população com mais de 18 anos vacinada com pelo menos uma dose. Já em relação à população em geral, são 69,62% de vacinados, número semelhante ao do Reino Unido, primeiro país a iniciar oficialmente a vacinação contra a Covid-19.

Nesta terça (17), começa uma nova fase da flexibilização das medidas de distanciamento no estado, em que comércio e serviços poderão funcionar sem restrição de ocupação e horário e eventos poderão voltar a acontecer, com a adoção de medidas de segurança sanitária.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»