Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Tg Politico Parlamentare, edizione del 16 luglio 2021

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

COVID, MEZZA ITALIA RISCHIA LA ZONA GIALLA

Impennata dell’indice Rt che sale a 0,91. Sale anche l’incidenza del Covid che segna 19 casi su 100 mila abitanti rispetto agli 11 di una settimana fa. I contagi aumentato soprattutto tra i giovani e spesso sono asintomatici. Quasi tutta Italia è ormai a rischio moderato, la corsa della variante Delta non si ferma e molte regioni temono il ritorno in zona gialla all’inizio di agosto. I governatori sono in pressing per una modifica dei parametri che tenga conto più delle ospedalizzazioni che dei contagi. Secondo il monitoraggio dell’Istituto superiore di sanità nessuna regione è sopra la soglia critica per i posti letto in terapia intensiva. All’inizio della prossima settimana prevista una cabina di regia del governo per decidere sull’estensione dell’obbligo green pass per accedere a trasporti ed eventi.

GIUSTIZIA, VERSO INCONTRO DRAGHI-CONTE

La prossima settimana Giuseppe Conte potrebbe incontrare il premier Draghi a Palazzo Chigi per discutere della riforma della giustizia. La pace tra Conte e Grillo è stata sugellata a Marina di Bibbona, in un ristorante vicino alla residenza del comico genovese. La gestione del Movimento sarà probabilmente una diarchia: Conte leader e capo politico, mentre Grillo resterà il visionario che ispirerà la linea. Tra due settimane è atteso il voto sul nuovo statuto dei pentastellati. Intanto, i 5 stelle sulla prescrizione non mollano e Conte ha intenzione di ricompattare i suoi parlamentari proprio su questo tema, recitando un ruolo da protagonista nella maggioranza. Palazzo Chigi preme per mantenere l’impianto del provvedimento presentato dalla ministra Cartabia e auspica un inter rapido in Parlamento.

A TRENTO LAUREA AD HONOREM PER ANTONIO MEGALIZZI

L’università di Trento ha conferito ad Antonio Megalizzi la laurea onoraria in studi europei e internazionali. Megalizzi era un giornalista radiofonico appassionato dell’Europa, vittima dell’attentato terrorista ai mercatini di Natale di Strasburgo dell’11 dicembre 2018. Alla cerimonia è intervenuto anche il Capo dello Stato: “Quella di Antonio per l’Europa non era semplice curiosità, era il desiderio, l’attitudine, il progetto di far comprendere che la democrazia è l’anima dell’Unione europea”, ha detto Sergio Mattarella. La fidanzata, Luana Moresco, ha promesso che “Antonio non sarà mai il passato”, la fondazione Megalizzi continuerà a portare avanti il sogno europeo.

PIL AL 5,1%, BANKITALIA OTTIMISTA ANCHE SU LAVORO

La crescita di quest’anno arriverà al 5,1%. La Banca d’Italia alza le stime del Pil nel Bollettino economico e prevede che nella seconda metà del 2022 si possa tornare sui livelli economici pre Covid. Ottimismo anche sul lavoro: secondo Palazzo Koch le assunzioni compenseranno lo sblocco dei licenziamenti. I sindacati però restano sul piede di guerra. Fiom, Fim e Uilm hanno proclamato due ore di sciopero con assemblee in tutte le aziende metalmeccaniche da lunedì fino a fine mese.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»