Autostrade, Patuanelli: “Asset strategico, per lo Stato sarà un vantaggio”

"Operazione fondamentale, difficile pensare che metta a rischio il risparmio degli italiani"
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – “Io credo che in questo momento storico sia necessario che lo Stato investa in alcune infrastrutture, quella autostradale e’ una di quelle secondo noi fondamentali”. Lo dice il ministro allo Sviluppo economico Stefano Patuanelli rispondendo a una interrogazione di Forza Italia in aula al Senato, durante il question time, sul subentro dello stato nell’azionariato di Autostrade.

“La parte infrastrutture materiali come quella autostradale- prosegue il ministro- e’ un asset strategico e importante e puo’ dare un vantaggio per lo Stato essere presente soprattutto perche’ quello non e’ un mercato concorrenziale. Puo’ essere un asset importante dove lo Stato puo’ essere guida e certamente avra’ alcune capacita’ che sono quelle di guidare meglio le necessarie manutenzioni”.

“Se lo guardiamo proprio da un punto di vista industriale- aggiunge- e’ un’operazione fondamentale per il nostro Paese. Io credo che il dossier Aspi, dal punto di vista industriale sia proprio un modo giusto e intelligente pe lo Stato di investire. Peraltro e’ difficile pensare di mettere a rischio il capitale di risparmio degli italiani con un’operazione come quella che e’ stata fatta. E’ un po’ complesso pensare di perderci in quel business”.

Oltre all’operazione Autostrade “altrettanto sara’ fondamentale la presenza dello Stato nella gestione della rete unica per la digitalizzazione del Paese. In parte c’e’ gia’ attraverso Open Fiber, dove Cdp e’ gia’ assieme a Enel azionista di riferimento”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

16 Luglio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»