Twitter sotto attacco: colpiti i profili di Barack Obama e Joe Biden

Indenne il profilo di Donald Trump. Nessun attacco al momento sembra aver coinvolto profili italiani: e qualcuno invoca un attacco hacker al profilo di Matteo Salvini
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Twitter sotto attacco. L’hashtag questa volta interessa direttamente il social media che ha reso famosa la parola chiave con il cancelletto. #twitterhacked e’ in cima alle tendenze da quando gli account di molti personaggi famosi sono stati hackerati con un messaggio che promuoveva una truffa in bitcoin.

Ieri sera sono stati presi di mira tra gli altri l’ex presidente Barack Obama, il fondatore di Microsoft Bill Gates, il numero uno di Amazon Jeff Bezos, anche il Ceo di Tesla, Elon Musk. L’attacco non ha risparmiato neppure il candidato democratico alle prossime presidenziali Joe Biden

Indenne il profilo di Donald Trump. Sul loro profilo e’ apparso un messaggio in cui come iniziativa legata al Covid19 si prometteva di raddoppiare l’ammontare delle donazioni in bitcoin inviate ai rispettivi indirizzi. “Se mandi mille dollari, rispediro’ 2mila“. Il social media ha bloccato immediatamente gli account interessati, pubblicando poi un messaggio: “Siamo a conoscenza di un incidente di sicurezza che ha avuto un impatto sugli account di Twitter. Stiamo indagando e prendendo contromisure per risolverlo. A breve aggiorneremo tutti”. 

Dopo qualche ora il messaggio del Ceo e fondatore di Twitter Jack Dorsey: “Giornata difficile per noi a Twitter. Ci sentiamo tutti male per quanto accaduto. Stiamo diagnosticando e condivideremo tutto il possibile quando avremo un quadro piu’ chiaro di quanto accaduto”.
Nota a margine: nessun attacco al momento sembra aver coinvolto profili italiani. Come di consueto la notizia viene letta con ironia dagli utenti italiani, e qualcuno invoca un attacco hacker al profilo di Matteo Salvini. “Hanno hackerato mezzo mondo ed il profilo di Salvini e’ ancora intatto? Pronto raga, le basi. Doveva essere in cima alla lista”, si legge su un profilo. “Sono entrati in un casino di profilo twitter e non hanno chiuso quello di Trump, Salvini, Meloni, e friends? Dai raga ma le basi”, aggiunge un altro utente. “Mi aspettavo che dall’account di Salvini gli hacker twittassero RESTITUIREMO I 49 MILIONI“, conclude un internauta.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

16 Luglio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»