Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Face App spopola sul web, ma attenti all’uso che ne fate

L'applicazione sta spopolando sui social e si può cambiare acconciatura, sesso ed età
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
messi
stark
john snow
hogwards
D_i_-0EW4AE8G8C
meredith
D_mGBYKWsAIzK35

ROMA – È la nuova moda del momento e un fenomeno di portata mondiale. Si tratta di Face App, un’app gratuita con oltre 80 milioni di utenti attivi e che può essere scaricata sullo smartphone sia dall’AppStore che da Google Play. 

Ma cosa fa esattamente? In pratica è un editor di foto all’avanguardia con tecnologia di intelligenza artificiale che riesce a modificare le foto quasi a renderle reali. Cosa si può fare? Si può fare un salto nel futuro vedendo come saremo a 70 anni, si può tornare indietro nel tempo con il filtro ‘giovane’, si possono provare nuove acconciature e aggiungere sorrisi ai volti e non solo. Attualmente ci sono 21 filtri divertenti e gratuiti nella versione base, 28 nella versione Pro. 

L’app oggi sta spopolando sui social con hashtag di tendenza (#FaceApp e #FaceAppChallenge) che vedono sopratutto l’uso del filtro ‘Età’. E tra un “ma che bel 70enne che sarò” ed emoticons spaventate più dell’urlo di Munch c’è anche chi avverte di un uso più attento dell’applicazione:

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»