Tria: “La fuga dei cervelli ci costa 14 miliardi l’anno”

Lo dice il ministro dell'Economia intervenendo alla Luiss a un convegno sul digitale organizzato a Villa Blanc
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Stiamo disperdendo talenti ma anche risorse. La fuga dei cervelli dell’Italia verso l’estero ci fa perdere 14 miliardi l’anno, poco meno dell’1 per cento del Pil“. Lo dice il ministro dell’Economia Giovanni Tria, intervenendo alla Luiss a un convegno sul digitale organizzato a Villa Blanc.

“Come Ue stiamo accumulando un ritardo verso gli altri player- continua- sia per la carenza di infrastrutture digitali, sia per la difficoltà delle nostre imprese di fare innovazione e di trovare un contesto favorevole alla crescita e diventare realtà solide”, sottolinea.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

16 Luglio 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»