Pesci in via di estinzione? Si possono creare con le staminali. In Giappone ecco 1700 trote

In Giappone un team universitario è riuscito nella prima proliferazione di massa di cellule staminali germinali in vitro
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

TOKYO – Un team universitario giapponese è riuscito nella prima proliferazione di massa di cellule staminali germinali in vitro (dette GSC) su una specie in via di estinzione di trota iridea. Il risultato potrebbe aprire la strada alla conservazione dei pesci a rischio di estinzione consentendo la loro proliferazione in serie. Il team della Tokyo University of Marine Science and Technology ha generato circa 1.700 esemplari di trota iridea dopo aver prodotto materiale genetico usando cellule GSC prelevate da un esemplare maschio, così come riportato su Communications Biology, rivista scientifica edita da Nature Research.

“Potremo applicare questi metodi nei prossimi anni per progetti di conservazione di molti Salmonidi simili alla trota iridea e al tonno rosso“, ha affermato Goro Yoshizaki, professore di biologia marina e risorse all’università di cui il team di ricerca fa parte. “È un risultato significativo che ha aperto la strada alla coltivazione artificiale di massa di uova e spermatozoi di pesce“, ha affermato Yoshifumi Sawada, professore presso l’Istituto di ricerca sull’acquacoltura dell’Università di Kindai.

“Questo sistema offre altre opzioni oltre alla creazione di riserve naturali o stagioni chiuse per preservare i pesci in via di estinzione e potrebbe essere utilizzato nell’allevamento di specie con difficoltà di allevamento”, ha aggiunto Sawada.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

16 Giugno 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»