Padoan annuncia la svolta: nel 2016 deciso calo del rapporto debito/pil

[caption id="attachment_5540" align="alignleft" width="300"] P. Padoan[/caption] "A partire dal prossimo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
P. Padoan
P. Padoan

“A partire dal prossimo anno ci sarà una decisa discesa del rapporto debito/pil. Per questo sarebbe un grande errore interrompere il processo di riforma che invece va rafforzato”. Cosi’ il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, intervenendo dal palco dell’assemblea di Assonime.

“Nei primi 5 mesi del 2015, poi, la Borsa italiana è cresciuta del 23,6 per cento, un incremento superiore a quello rilevato nell’area euro”- ha aggiunto il ministro- questo positivo andamento della Borsa, se confermato, avrà un impatto sulla ricchezza delle famiglie e sui consumi. A fine maggio la capitalizzazione delle società italiane quotate in Borsa in rapporto al pil e’ aumentata al 36,9 % dal 30% di fine 2014″. Insomma, “c’è una crescente e importante fiducia degli investitori”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»