NEWS:

Tg Cultura, edizione del 16 maggio 2024

Si parla di 'libro possibile', fotografia a Caracalla, arte e disabilità

Pubblicato:16-05-2024 13:01
Ultimo aggiornamento:16-05-2024 13:01

FacebookLinkedInXEmailWhatsApp

IL ‘LIBRO POSSIBILE’ IN PUGLIA SUL TEMA ‘WHERE IS THE LOVE?’

Summit di autori ed eccellenze del nostro tempo in Puglia al ‘Libro possibile’ 2024. Oltre 250, tra i più illustri esponenti nazionali e internazionali dei diversi campi del sapere, firmano le pagine della prossima edizione del Festival, in programma dal 10 al 13 luglio a Polignano a Mare e dal 23 al 27 a Vieste. In linea con l’obiettivo di stimolare un dibattito sempre più ampio e costruttivo che includa i tanti turisti che affollano la Puglia in estate, il ‘Libro possibile’ ha scelto per questa edizione un tema in inglese: ciascun ospite interverrà rispondendo alla domanda ‘Where is the love?’ Tra le novità di quest’anno, a giugno il ‘Libro possibile’ propone una doppia anteprima con due lectio magistralis affidate a Massimo Cacciari e Massimo Recalcati.

ROMA, ALLE TERME DI CARACALLA ‘NARCISO. LA FOTOGRAFIA ALLO SPECCHIO’

‘Narciso. La fotografia allo specchio’ è il titolo della mostra fotografica visitabile a Roma alle Terme di Caracalla dal 15 maggio al 3 novembre 2024. I temi dello specchio e del riflesso sono ricorrenti nel lavoro di potente suggestione di 35 fra i più importanti fotografi internazionali del XX e XXI secolo, tra i quali Robert Capa, Cecil Beaton, Alfred Eisenstaedt, Helmut Newton, Ferdinando Scianna ed Eve Arnold. “Le mostre fotografiche e, più in generale, quelle sull’arte dei nostri tempi, alle Terme di Caracalla acquistano un fascino e una suggestione tutti particolari- riflette Daniela Porro, soprintendente speciale di Roma- Questo grazie alla dialettica con le maestose vestigia romane che danno al contemporaneo una dimensione di eternità”.

AL SALONE DEL LIBRO DI TORINO LO SPECIALE SUPERABILE INAIL ‘PARTICOLARI AL CENTRO’

‘L’arte non genera differenze, le esalta’. Con queste parole si è aperta la presentazione al Salone internazionale del libro di Torino di ‘Particolari al centro’, il numero speciale allegato alla rivista SuperAbile Inail di aprile, che raccoglie dieci progetti artistici realizzati da persone con disabilità. Un libro per immagini che parla di trasformazione, cambiamento, rinascita, umanità, amore, e rispetto. Una rivoluzione culturale prima che sociale che guarda alla pluralità dell’essere umano attraverso le arti: la pittura, il teatro, il cinema, la danza e la fotografia.


ARTE E INFORTUNI SUL LAVORO, IL RACCONTO DI FLAVIO QUARANTA

‘L’arte racconta l’infortunio sul lavoro. Un viaggio tra ex voto, pitture e sculture’. È il tema che Flavio Quaranta, funzionario ispettivo dell’Inail responsabile della sede di Vercelli, ha portato allo spazio Inps-Inail nel Padiglione Oval, al Salone del Libro di Torino. Arte e infortuni sul lavoro non sempre hanno colloquiato armonicamente, ha spiegato l’esperto: “Guardando i quadri- le sue parole- possiamo fare un viaggio dal Medioevo ai giorni nostri e vedere che prima del 1800 il tema del lavoro è sempre stato messo in secondo piano. Qualcosa è cambiato dalla Rivoluzione industriale in poi, e anche in Italia c’è stata una produzione legata alla valorizzazione del lavoro e dei lavoratori dal punto di vista della dignità del valore umano: è l’uomo il soggetto principale della produzione umana e il lavoro inizia ad essere raffigurato dagli artisti in primo piano”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it