hamburger menu

Falsi controlli e truffa, interdetti quattro poliziotti a Bitonto

L'inchiesta è nata dopo una denuncia da parte di alcuni colleghi

16-05-2022 16:48
polizia
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

BARI – Avrebbero falsificato i fogli di servizio annotando controlli mai eseguiti e per cui sarebbero stati retribuiti. Per questo quattro agenti di polizia in servizio nel commissariato di Bitonto, nel barese, sono stati interdetti per un anno. Si tratta di Salvatore De Lucia, Vito L’Abbate, Alessandro Soldatelli e Gianpiero Iuliano accusati di falso e truffa aggravata. Dagli atti dell’inchiesta della procura di Bari, nata dopo una denuncia da parte di alcuni colleghi dei quattro, emerge che avrebbero attestato “falsamente sul relativo foglio di servizio, nonché nella relazione riepilogativa di fine turno (il cui contenuto risultava integralmente falso e talvolta parzialmente falso), di aver effettuato controlli su persone sottoposte a misure di prevenzione o limitative della libertà personale, in realtà mai avvenuti e posti di controllo sul territorio inserendo nominativi di persone inesistenti o comunque fittiziamente sottoposte a controllo e numeri di targa di veicoli inesistenti o abbinati ad automezzi diversi rispetto a quelli falsamente controllati o intestatari fittizi, percependo indebitamente gli emolumenti pari alla giornata lavorativa e alle indennità accessorie delle giornate oggetto di falsa attestazione”.

Nella “scheda controlli a persone e veicoli” inserivano “controlli in realtà mai effettuati”. In alcuni casi sarebbero stati “indicati nominativi di fantasia” riferiti “a soggetti non registrati all’anagrafe del Comune di Bitonto”. Il periodo oggetto di indagine è compreso tra l’aprile 2017 e novembre 2021. La truffa ammonterebbe a quasi 5mila euro.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-05-16T16:48:19+02:00