VIDEO | Con ‘Ido con voi’ costruisci, ricicli e alleni le dita

Ecco come creare una 'scatola-gioco', decorandola con cartoncino colorato, ritagli di giornali e sticker
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – “Una scatola di scarpe, delle forbici, un pennarello e della colla. Oltre che tutto ciò che può servirvi per la decorazione: cartoncini colorati, ritagli di giornali o sticker“. Questi gli ingredienti per creare la vostra ‘scatola-gioco’, illustrata nel video-tutorial ‘IdO con Voi’ da Paola Mossuto, neuropsicomotricista dell’Istituto di Ortofonologia. L’attività proposta oggi è “un esercizio divertente per allenare la differenziazione delle dita e lavorare sulla motricità fine e le prassi bimanuali”, spiega l’esperta. Reperito il materiale, si comincia.

Si posiziona la scatola capovolgendola per far sì che la parte vuota, che solitamente ospita le scarpe, sia rivolta verso il basso. “Su uno dei lati lunghi a questo punto, si fanno disegnare al bambino-spiega Mossuto- delle porte di diversa grandezza, fino a riempire l’intero lato con quattro o cinque porte che dopo andranno ritagliate”.

Tagliate le sagome di “queste piccole porte, cominciamo ad attribuire dei punteggi ad ogni porta– continua la neuropsicomotricista IdO- La regola è: più la porta è grande più il punteggio è basso e viceversa!”. Alla più piccolina, ad esempio, l’esperta assegna 100 punti e poi procede scalando. L’ultima fase di preparazione è la decorazione della ‘scatola-gioco’, “si possono tagliare ed incollare parti di cartoncino colorato, aggiungere ritagli di giornali e sticker”. Si può aggiungere tutto ciò che i bambini vogliono per abbellire il proprio campo da gioco. 

“Con l’aiuto di un metro posizionate a una lontananza di 30-40 centimetri un pezzetto di scotch carta che definirà il vostro punto di lancio. Adesso posizionate una pallina nel mirino e cominciate a tirare”, dando delle piccole schicchere alla pallina per centrare una delle porte. Si può fare con mamma e papà come anche con i propri fratelli e sorelle. “Siete pronti per la sfida?”.

Il gioco si può fare anche, spiega infine Mossuto, “avvalendosi di una cannuccia attraverso cui il bambino può soffiare per muovere la pallina fino a centrare una delle porte. È un gioco semplice, con pochi materiali di riciclo che può divertire i bambini in questi giorni a casa, lanciando delle sfide anche con voi”. L’ultimo consiglio dell’esperta è: “Usate entrambe le mani: prima la dominante del vostro bambino e poi, però, allenare anche l’altra”. ‘IdO con Voi’ nasce in collaborazione con la Società italiana di Pediatria (Sip), per rimanere vicini anche in questo momento alle famiglie con minori aventi disturbi dello sviluppo, con medici, psicologi e terapisti della riabilitazione che rispondono gratuitamente alle domande di chi li contatta alla mail riabilitazioneminori@ortofonologi.it o tramite sms e Whatsapp al numero +393450391519. Inoltre, ‘IdO con Voi’, rilascia ogni giorno quattro video-tutorial sul suo canale YouTube, per giocare, imparare e tenere in allenamento mente e corpo dei più piccoli, anche in quarantena.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

16 Aprile 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»