FOTO | Wayap lancia la campagna social #stayoohome

Come fare una campagna sull’Out Of Home se poi a gran parte della gente èrichiesto di stare a casa? Da qui la scelta di Wayap di uscire solo sui social
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Le campagne pubblicitarie? Al tempo della quarantena si fanno sui social. 

Il claim scelto da Wayap, agenzia leader nella cartellonistica pubblicitaria, è StayOOHome, che in una sola frase ricorda a tutti di restare a casa, ma senza dimenticare la forza comunicativa dell’OOH.

“In questo modo si è voluto creare un legame tra lo stile dei post social e la forma dei cartelli pubblicitari su strada, in particolare richiamando l’inconfondibile silhouette dell’impianto Underline di Wayap”, dicono gli ideatori.

La campagna “parte a cavallo delle festività pasquali, con la speranza di accompagnare le aziende, con la giusta dose di ironia e buon umore, in questa fase di progressivo – si spera – ritorno alla normalità”.

Diversi i temi proposti nei tanti soggetti in programmazione. Prima di tutto, ovviamente, lo smart working, che è la modalità in cui l’azienda stessa sta lavorando da un mese circa. Quindi le app che in questo periodo stanno facilitando anche gli acquisti da casa con i negozi di vicinanza, a cominciare proprio con Compro Da Casa, app messa gratuitamente a disposizione del mercato da Alo Software, partner informatico di Wayap.

LE SFIDE

Come riuscire, ad esempio, a dire a chi sta a casa da un mese che “in compenso ora l’aria è più pulita”? “Scoprirete tutto nei prossimi giorni- promettono-. Per giunta, in tempi di temute chiusure, si è trovato persino qualcosa nelle alte sfere che rischia la chiusura… L’importante, comunque, è ricordarsi ancora per qualche tempo di evitare gli incontri ravvicinati. Stando ovviamente attenti a quelli della tavola…”.

L’invito è a seguire le pagine Wayap su Facebook, Instagram e Linkedin. L’art direction è di Luisa La Mura, il copywriting di Raffaele Magrone, con la collaborazione di Loredana Middione.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

16 Aprile 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»