Bellanova: “Regolarizzare gli extracomunitari agricoli”. Salvini non ci sta: “È una sanatoria per i clandestini”

È polemica tra la ministra delle Politiche agricole e il leader della Lega sui braccianti agricoli
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – “È fondamentale regolarizzare gli extra comunitari che ricevono offerte di lavoro”. Cosi’ il ministro delle Politiche agricole Teresa Bellanova, al Senato per l’informativa urgente sull’emergenza coronavirus.

“Secondo le stime 600 mila irregolari vengono spesso sfruttati e lavorano in Italia in quella criminalita’ che chiamiamo caporalato, che per me significa mafia- dice Bellanova- O e’ lo Stato a farsi carico della vita di queste persone o e’ la criminalita’ organizzata”.

Il leader della Lega non ci sta: “Incredibile…-scrive su facebook Matteo Salvini- Sono in Senato ad ascoltare il ministro dell’Agricoltura che ha appena chiesto la sanatoria per centinaia di migliaia di clandestini da far lavorare nei campi. Ma non avrebbe piu’ senso aiutare tutti gli Italiani che hanno perso e perderanno il lavoro per il virus, dando a loro precedenza e contratti, invece di pensare a ‘regolarizzare’ un esercito di clandestini?”. 

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

16 Aprile 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»