Renzi annuncia “la legge sulle unioni civili entro l’estate”

"Non faremo un'altra campagna elettorale parlando delle unioni civili al
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

renzi grande“Non faremo un’altra campagna elettorale parlando delle unioni civili al futuro”. Matteo Renzi sprona i democratici a procedere in tempi brevi all’approvazione di un testo di legge che regolamenti le unioni di fatto.

Nel corso della discussione che si è tenuta al Pd, a quanto apprende l’agenzia Dire, il premier ha condiviso con i parlamentari un calendario che prevede il voto in commissione giustizia al Senato sul testo Cirinna’ la prossima settimana.

L’aula di palazzo Madama voterebbe entro aprile e a maggio, prima delle regionali, potrebbe arrivare il voto della Camera. “L’unica cosa che non possiamo fare è non fare niente”, ha detto il premier tirando le somme della discussione tra i Democrat.

Le unioni civili riguarderanno comunque solo i gay, esclusi gli eterosessuali. Sarà infatti stralciata dal ddl Cirinna’ sulle unioni civili la parte relativa alla regolamentazione delle coppie di fatto etero.  “Sulle coppie etero c’è un equivoco- ha chiarito il sottosegretario ai rapporti con il parlamento Ivan Scalfarotto al termine della riunione al Pd con Renzi- In tutto il mondo la regolamentazione delle coppie civili serve a porre rimedio a una discriminazione, quella che nega alle coppie gay la possibilità di vedersi riconosciuti dei diritti che le persone sposate hanno. Gli etero hanno già la loro unione civile: è il matrimonio. Confondere le unioni civili con le coppie di fatto è come confondere pere e mele. Gli eterosessuali che non vogliono regolamentare la loro relazione sono tutta un’altra questione rispetto alle unioni civili”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»