Cambiamo, Toti presenta nuova componente della Camera: “Allarghiamo il centro del centrodestra”

TOTI
Tredici parlamentari in tutto, dieci deputati, grazie all'unione con Popolo protagonista di Gianluca Rospi, e all'arrivo da Forza Italia di Daniela Ruffino, Osvaldo Napoli e Guido Della Frera
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Oggi lanciamo una componente che rafforza l’area di centro del centrodestra con l’ambizione di costruire un’offerta politica liberale, moderata, riformista, dove possano trovare casa tante persone. Questo vuole essere sin dall’inizio un polo di aggregazione, aperto, pronto a dare il benvenuto a dei nuovi amici. Spero che se ne aggiungano altri”. Giovanni Toti, leader di Cambiamo!, presenta così la nuova componente della Camera, la seconda del gruppo Misto, che va ad aggiungersi a quella già presente al Senato. Tredici parlamentari in tutto, dieci deputati, grazie all’unione con Popolo protagonista di Gianluca Rospi, e all’arrivo da Forza Italia di Daniela Ruffino, Osvaldo Napoli e Guido Della Frera.

Insomma, Toti sta puntando i parlamentari delusi di Fi? “È un partito alleato, ci governo la mia regione e assieme sosteniamo il governo Draghi in Parlamento. Noi lanciamo un’Opa su uno spazio politico rimasto troppo compresso in questi anni fra il mondo sovranista e quello della sinistra. Dialogo anche con Italia viva? Di base dialogo con tutti, dopodiché sono saldamente nella metà campo del centrodestra, e sono convinto di portare il mio contributo allargandolo. Vedremo come evolverà in questi due anni, c’è tanto movimento al centro. C’è un progetto di riforma della legge elettorale che tanti partiti propugnano e che io non mi sento di scartare. Credo ha che possiamo trovare un dialogo al centro con altri movimenti”.

Cambiamo, però, non nasconde la voglia di crescere. “Sono contento di tornare a fare politica con un gruppo di persone- dice Napoli- erano tre anni che la facevo in totale solitudine”. Giorgio Silli assicura che “davanti alla nostra porta, che di fatto è spalancata, ci sono diverse persone”. Chi? “Tanti colleghi ex Movimento 5 stelle ed ex Forza Italia che non hanno casa”, aggiunge Rospi.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»