Salute, domani a corso Sip focus su autismo: partite due iniziative gratuite

Magda Di Renzo (IdO): "Pediatri prime sentinelle della salute dei bambini"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Tutte le evidenze scientifiche dimostrano che nei disturbi dello spettro autistico un intervento precoce consente prognosi diverse. L’obiettivo è quello di sensibilizzare i pediatri a cogliere i segnali di rischio, non per una precocizzazione della diagnosi ma per una precocizzazione dell’intervento. Un intervento può essere fatto precocemente solo se vengono segnalati i possibili rischi”. A dirlo è Magda Di Renzo, responsabile del servizio Terapie dell’Istituto di Ortofonologia (IdO), che domani interverrà al corso sulla ‘Individuazione dei disturbi del neurosviluppo 0-3 anni’, realizzato gratuitamente dalla Società italiana di pediatria (Sip) in collaborazione con l’IdO, la Fondazione Mite, il Sindacato italiano specialisti pediatri (Sispe) e la Società italiana di neonatologia Lazio (Sin). A questo link tutte le informazioni.

Il corso giunge domani alla sua quarta lezione e punterà l’attenzione sui disturbi dello spettro autistico. In particolare, Di Renzo spiegherà i significati delle stereotipie nei bambini con disturbi dello spettro autistico: “Le stereotipie non sono, come in genere si intende, solo movimenti afinalistici- precisa la psicoterapeuta dell’età evolutiva- hanno invece un senso nel funzionamento del bambino, perché servono per scaricare il sovrappiù di energie che non riescono a incanalare. Dunque- aggiunge Di Renzo-le stereotipie hanno la funzione di far ritrovare al bambino l’equilibrio attraverso la loro ritmicità. Assolvono in qualche modo a un compito omeostatico- ricorda la studiosa- poiché il bambino viene sopraffatto dalle emozioni e attraverso quella scarica motoria ritrova l’equilibrio”.

Obiettivo principe di questo corso è, quindi, promuovere la figura del ‘pediatra competente’ nel rilevare i campanelli di allarme di possibili disordini neuroevolutivi nei bambini. In loro aiuto l’IdO e la Sip hanno attivato due iniziative gratuite: uno sportello di consulenza a tutti i pediatri ed un ambulatorio dove poter valutare i bambini, sia con ipotesi di autismo che quelli nati pretermine, che i pediatri riterranno opportuno inviare per un approfondimento.

I pediatri sono le prime sentinelle per la salute fisica e psichica del bambino– garantisce Di Renzo- da sempre collaboriamo con loro e continueremo a mantenere aperto il contatto attraverso lo sportello, con la possibilità di interagire e di arricchire la ricerca dandoci dati quantitativi e qualitativi. Abbiamo, poi, organizzato un ambulatorio specifico per gli invii che ci manderanno, così da poter valutare le diverse aree di competenza di ogni bambino, attenzionare eventuali deficit ma, soprattutto, le loro potenzialità”, conclude.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»