Colpo alla ndrangheta, 28 misure cautelari con l’operazione Metameria

L'operazione si è estesa anche alle province di Cosenza, Milano, Varese, Como, Livorno, Firenze, Udine
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

REGGIO CALABRIA – Sono 28 le persone arrestate oggi dai carabinieri a Reggio Calabria nel corso dell’operazione Metameria ai danni delle cosche di ndrangheta operanti sul territorio comunale: 25 sono destinatarie di misura cautelare in carcere e tre sono agli arresti domiciliari. L’operazione si è estesa anche alle province di Cosenza, Milano, Varese, Como, Livorno, Firenze, Udine. Le indagini, coordinate dalla Direzione distrettuale antimafia diretta dal procuratore Giovanni Bombardieri, hanno messo in evidenza la riorganizzazione di alcune consorterie criminali, come quella Barreca, operante nei quartieri di Pellaro e Bocale.

È stato evidenziato come all’indomani dalla modifica della condizione detentiva del capocosca, dal carcere ai domiciliari per motivi di salute, lo stesso si è reso protagonista di numerosi contatti per riprendere le attività illecite, molte delle quali legate ad appalti e richieste estorsive ad imprenditori e commercianti. Agli arrestati sono contestati i reati di associazione di tipo mafioso, estorsioni, concorso esterno in associazione mafiosa, trasferimento fraudolento di beni e valori aggravato dall’agevolazione mafiosa. Inoltre, è stato riscontrato il rapporto di cointeressenza criminale della ndrangheta di Pellaro con i rappresentati di vertice di tutte le maggiori articolazioni della ndrangheta reggina quali i Labate, Condello, De Stefano, Ficara-Latella. Nel corso dell’operazione sono state sequestrate 8 imprese operanti nei settori dell’edilizia ed impianti elettrici, officine meccaniche per mezzi pesanti, pulizie, autospurgo, gestioni lidi e strutture ricettive, riparazione autoveicoli, i cui beni strumentali hanno un valore complessivo di circa 6 milioni di euro. 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»