Tar Campania respinge ricorso per riaprire due scuole in provincia di Napoli

Le ordinanze di chiusura dei sindaci di Castellammare di Stabia e Poggiomarino trovano fondamento nell'"incontrollato aumento, in termini assoluti e in percentuale, di nuovi contagi"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – Con due decreti il Tar della Campania ha respinto altrettanti ricorsi presentati per chiedere la ripresa delle lezioni in presenza nei Comuni di Castellammare di Stabia e Poggiomarino, in provincia di Napoli. Il presidente della Quinta Sezione, Maria Abbruzzese, ha sottolineato che le ordinanze dei due sindaci trovano fondamento nella “aggiornata istruttoria circa l’andamento del contagio su scala locale” che evidenzia “l’incontrollato aumento, in termini assoluti e in percentuale, di nuovi contagi”. A Poggiomarino superiori del 164% alla media regionale, mentre a Castellammare di Stabia superiori del 326% “anche con riguardo ai dati specifici relativi alla popolazione studentesca”. I giudici del Tar rilevano una situazione di “generalizzata presenza di positivi” che conferma “la non irragionevolezza della misura”. Inoltre, i provvedimenti sono in vigore per un tempo breve, circostanza che “esclude l’emergenza di un pregiudizio di estrema gravità e urgenza”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»