Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Pd, appello di Bersani a Renzi: “Fermatevi, le esigenze dei singoli vengono dopo”

"Non stravolgiamo tutto il percorso per le esigenze o le velleità di una persona sola"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Ecco allora la domanda di fondo. Tutto questo perché? Qual è la ragione di questo stravolgimento? Esiste una motivazione comprensibile e pronunciabile? No. I commentatori infatti attribuiscono quanto accade alla intenzione del segretario di ‘non farsi logorare’. Non c’entrano nulla ‘l’astio o il rancore verso Renzi’. Stravolgeremo dunque tutto il percorso per le esigenze o le velleità di una persona sola? No. Prima il paese, poi il partito, poi le esigenze di ciascuno. Questo criterio, per me e per tanti, e spero per tutti noi, è la base stessa della politica. Se noi non teniamo ferma questa sequenza, non siamo più il Pd”. Lo scrive Pier Luigi Bersani in una lettera all’Huffington Post. “Mi sono dunque rivolto e mi rivolgo a tutti quelli che hanno buon senso- dice ancora-. Al segretario e a tutti coloro che lo hanno sostenuto dico: non date seguito alle infauste conclusioni dell’ultima direzione. Fermatevi”.

LEGGI ANCHE:

Caos Pd, Renziani sicuri: “Scissione? Se ci sarà, non peserà”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»