Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Università Bologna, il Cua porta i banchi in Rettorato: “Qui a studiare fino al corteo”

Oggi pomeriggio alle 16 da piazza Verdi partirà un corteo di protesta per gli scontri della scorsa settimana
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – La biblioteca di Discipline umanistiche di via Zamboni 36 a Bologna ancora non riapre, e un gruppo di universitari bolognesi, con in testa i collettivi Cua e Lubo, ha deciso di portare i banchi al 33, in Rettorato, per studiare in rettorato. All’occupazione pacifica dell’atrio, per il momento, stanno partecipando una sessantina di studenti, che come spiega un attivista del Cua “resteranno lì a studiare fino alle 16“, quando da piazza Verdi dovrebbe partire il corteo di protesta dopo gli scontri con le Forze dell’ordine della settimana scorsa.

Parlando con i cronisti fuori dal rettorato, alcuni esponenti dei collettivi colgono l’occasione per fare il punto della situazione, rilanciando le ragioni della loro protesta, e chiedendo, in particolare, “l’immediata riapertura del 36, senza tornelli”, e “le dimissioni del rettore Francesco Ubertini, che ha già fatto abbastanza danni, e del questore Ignazio Coccia“.

di Andrea Mari, giornalista professionista

LEGGI ANCHE:

Scontri anti-tornelli a Bologna, Merola durissimo: “Il Cua fa politica con la violenza, inaccettabile”

Proteste anti-tornelli a Bologna, la Procura pensa all’associazione a delinquere per i collettivi

Università Bologna, cariche della Polizia e tafferugli per protesta anti-tornelli/VIDEO

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»