Siria, al via il vertice di Astana. Russia: “Onu ha fiducia”

Il tavolo dei negoziati di pace intra-siriani di Ginevra si svolgerà il 23 febbraio
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Le Nazioni Unite si sono dette “fiduciose” che il secondo round del vertice di Astana di oggi “aiuterà a rilanciare il processo di pace di Ginevra”. Lo ha riferito ieri, stando alle fonti, Alexander Lavrentyev, capo della delegazione russa per i negoziati e Inviato speciale della Presidenza per la Siria. “Abbiamo anche condotto un colloquio sostanziale con i delegati Onu, che considerano il modello Astana come una parte fondamentale dei negoziati di pace intra-siriani di Ginevra, e auspicano buoni risultati che aiuteranno a rilanciare quel processo politico”, ha spiegato ancora. Mosca si è già detta pronta” a fornire loro “tutta l’assistenza necessaria“.

Il tavolo dei negoziati di pace intra-siriani di Ginevra si svolgerà il 23 febbraio prossimo: “Staffan De Mistura ha deciso di posticiparlo”, ha aggiunto Lavrentyev, ricordando che avrebbe dovuto tenersi il 20. Questo per dare il tempo ai lavori di oggi nella capitale kazaka di avere luogo. Partecipano i rappresentanti dei tre paesi promotori – Russia, Turchia e Iran – insieme a osservatori provenienti dall’Onu, dagli Stati Uniti e dalla Giordania. Prevista anche la presenza dei rappresentanti del governo di Damasco e dei gruppi armati di opposizione. Ad Astana si discuterà, tra le altre cose, del rispetto del cessate-il-fuoco e saranno delineate le prospettive di dialogo in vista del vertice di Ginevra.

di Alessandra Fabbretti, giornalista

LEGGI ANCHE:

Siria, al via il summit di Astana per uscire dalla crisi

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»