Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Zaia e Donazzan incontrano Versalis: Svolta vicina per Marghera

VENEZIA -  Il polo chimico veneto di Marghera potrebbe essere "sul
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

marghera

VENEZIA –  Il polo chimico veneto di Marghera potrebbe essere “sul punto di una svolta” positiva, che parte anche dalla chimica verde. A pensare positivo, oggi, sono il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia e l’assessore al Lavoro, Elena Donazzan, dopo il faccia a faccia con i rappresentanti dell’Eni e i vertici della società Versalis e l’amministratore delegato Daniele Ferrari. “Siamo stati rassicurati riguardo alla centralità di Porto Marghera– dice Zaia– rispetto sia agli investimenti, sia alla salvaguardia dell’occupazione”. Inoltre, e “forse per la prima volta, ci è stata presentata una visione strategica, attraverso la quale possiamo affermare di essere alla vigilia di un importante punto di svolta nella storia del polo chimico veneto, che conferma la vocazione industriale e manifatturiera della nostra regione e intende proseguire sulla strada degli investimenti e dell’occupazione, a partire dalla chimica verde”. La Regione Veneto, gli fa eco Donazzan, “in questi mesi di confronto con il Governo, l’azienda e le parti sociali, ha sempre messo al primo posto la necessità di garantire continuità e sviluppo al settore della chimica industriale tradizionale e green nella nostra regione e nel Nord Italia”. Il prossimo obiettivo, conclude il presidente “è ottenere in tempi rapidi certezze sulla conclusione delle operazioni societarie che riguardano Eni e Versalis”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»