In Etiopia progettato il nuovo aeroporto: ‘Più grande di Dubai’

L'annuncio di Ethiopian: 'Accoglierà 100 mln di passeggeri l'anno'
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Più grande di quelli di Dubai e Parigi, in grado di accogliere cento milioni di passeggeri l’anno e di essere snodo chiave per l’Africa e il mondo: questi i numeri e le ambizioni di un nuovo aeroporto che, stando all’annuncio di Ethiopian Airlines, sorgerà alle porte di Addis Abeba. Del progetto ha riferito l’amministratore delegato della compagnia, Tewolde Gebremariam, in un’intervista rilasciata all’agenzia di stampa Ena. Secondo il dirigente, lo scalo costerà all’incirca cinque miliardi di dollari e sorgerà presso Bishoftu, a sud-est della capitale dell’Etiopia. Interessata un’area di 35 chilometri quadrati, più estesa di quella dell’aeroporto di Dubai e del Charles de Gaulle di Parigi. Previsti centri commerciali e hotel, in particolare nell’area di Absera, già data in concessione dal governo regionale dell’Oromia. Con il nuovo scalo dovrebbe essere possibile decongestionare il Bole International Airport, che ha una capacità di soli 19 milioni di passeggeri l’anno. La realizzazione del nuovo progetto, secondo Gebremariam, dovrebbe cominciare nell’arco di sei mesi.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

16 Gennaio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»