Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Trasporti, lunedì 21 gennaio è sciopero Cotral: stop di 4 ore

ROMA - Cotral ha informato che il prossimo lunedì, 21 gennaio, le organizzazioni sindacali Filt-cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Faisa Cisal, Ugl Autoferrotranvieri
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Cotral ha informato che il prossimo lunedì, 21 gennaio, le organizzazioni sindacali Filt-cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Faisa Cisal, Ugl Autoferrotranvieri e Slm Fast Confsal hanno aderito allo sciopero nazionale dei lavoratori del Tpl della durata di 4 ore, con astensione dalle prestazione lavorative dalle ore 8.30 alle ore 12.30. Saranno garantite tutte le corse fino alle ore 8.30 e quelle alla ripresa del servizio a partire dalle ore 12.31.
Tutte le informazioni sulla modalità di sciopero sono disponibili sul sito internet cotralspa.it e sull’account twitter @BusCotral.

LEGGI ANCHE Roma, giovedì 17 gennaio sciopero dei trasporti: a rischio bus e metro

Di seguito le motivazioni poste a base della vertenza dalle organizzazioni sindacali: le organizzazioni sindacali spiegano che l’agitazione è stata indetta contro la “liberalizzazione del mercato” ed i “peggioramenti dei tempi di riposo e di guida”, che si determinerebbe a causa della modifica dei regolamenti 561/06 sui tempi di guida e di riposo e 1073/2009 che liberalizza il mercato internazionale dei servizi di trasporto passeggeri a lunga percorrenza, svolto con autobus e pullman nell’Unione europea.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»